Tariffe A24 da oggi annullati gli aumenti, si torna al 20171 min di lettura

7864
Pedaggi autostradali A24 verso la proroga al 30 giugno
Pedaggi autostradali A24 verso la proroga al 30 giugno

Oggi è il grande giorno della Roma – L’Aquila e della Roma – Pescara, le tariffe A24 tornano indietro come si fosse ancora nel 2017. La prima vittoria degli oltre 100 Sindaci di Lazio ed Abruzzo, impegnati dal primo gennaio a lottare contro i maxi rincari del 13%, diventa effettiva questo lunedì.

Ora spazio alla “guerra” per scongiurare nuovi aumenti dal prossimo gennaio e per riportare le tariffe dell’A24 ed A25 a livelli accettabili.

Quì Strada dei Parchi

Dai gestori dell’A24 e A25 è arrivata, domenica sera, la comunicazione ufficiale delle nuove tariffe.

Autostrada A24 Roma - L'Aquila
Autostrada A24 Roma – L’Aquila

“Strada dei Parchi, concessionaria delle autostrade A24 e A25, annuncia che scatterà da domani, lunedì 1 ottobre, la momentanea sospensione degli aumenti tariffari, pari al 12,89%, disposti con decreto interministeriale del 29/12/2017 ed entrati in vigore dal 1 gennaio 2018. Nel prossimo trimestre, quindi, la tariffa agevolata sarà quella vigente nel 2017. Concertata con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la sospensione, che durerà fino al 31 dicembre 2018, è suggerita dall’ascolto delle esigenze dell’utenza verso cui Strada dei Parchi è sempre stata sensibile”.

I gestori, poi, puntano il dito contro il Governo: “La concessionaria ricorda che solo con l’approvazione del nuovo Piano economico e finanziario (PEF), atteso da anni, previsto dalla Legge 228 del 2012, si potranno definire per il futuro pedaggi maggiormente attenti alle attese degli utenti e la realizzazione degli importanti interventi di messa in sicurezza antisismica di A24 e A25″. 

Leggi anche: la vittoria dei Sindaci dopo la manifestazione del 19 settembre. Foto e video dal sit in sotto il ministero dei Trasporti.

Caropedaggi: vittoria dei Sindaci nella prima battaglia per l’A24 e A25