Polis Tivoli: che fine ha fatto il bilancio di previsione?1 min di lettura

167

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera inviataci dal gruppo Polis Tivoli sulla situazione di bilancio del comune di Tivoli

La Legge impone ai Comuni di approvare il Bilancio di Previsione pluriennale entro il 31 dicembre di ciascun anno. Per il Triennio 2021-23 tale scadenza è stata prorogata al 31 marzo 2021. Tale data impone agli Enti di approvare in sede di Giunta Comunale la proposta di Bilancio al fine di poterla inviare al Consiglio Comunale, per la sua definitiva approvazione nei limiti temporali evidenziati, entro il giorno 11 marzo 2021. Ebbene il Comune di Tivoli non ha ancora adempiuto a tale importante scadenza.

Proietti e la sua maggioranza non hanno approvato il Bilancio in Giunta e non lo hanno ancora inviato all’attenzione del Consiglio Comunale, superando i limiti temporali previsti dalla Legge.

In queste condizioni l’Ente è costretto ad una gestione provvisoria nei limiti imposti dal precedente bilancio di esercizio con grave nocumento per tutta la parte programmatoria e degli investimenti.

Nel frattempo la Giunta Comunale è stata costretta ad approvare una delibera che obbliga il Comune, in quanto cattivo pagatore dei propri debiti commerciali, ad accantonare € 229.000,00 per l’esercizio 2021 senza possibilità di utilizzarli per altri impegni di spesa.

Pertanto, nell’anno corrente il Comune di Tivoli sarà costretto ad accantonare € 2.300.00,00 per pagare i debiti pregressi e € 229.000 per la sanzione comminata in conseguenza del ritardo con cui paga i propri fornitori di beni e servizi, per un totale di risorse congelate e non utilizzabili pari a € 2.529.000,00. Questi sono i regali di Proietti, Cecchetti e della loro maggioranza. Perché Proietti non ha ancora approvato il Bilancio di Previsione? Con tale dannoso ritardo è evidente che la gestione Proietti/Cecchetti del Bilancio Comunale è disastrosa e del tutto insufficiente”

@Polis Tivoli