Polis Tivoli: “Proietti e la sua Maggioranza portano il Bilancio Comunale verso il collasso” 1 min di lettura

452

Riceviamo e pubblichiamo

Il Rendiconto 2019 approvato il giorno 7 luglio da Proietti e dalla sua Maggioranza offre un quadro estremamente preoccupante e indice a ritenere possibile un crack finanziario delle Casse Comunali.

Aumentano debiti e disavanzo, si azzerano gli Investimenti, non si pagano i Fornitori , si usano le Anticipazioni di Tesoreria , si fa ricorso alle quote vincolate per le spese correnti, non si incassano i crediti.

Il rendiconto 2019 espone il Bilancio Comunale, contro le indicazioni della Corte dei Conti e della normativa vigente, a gravissime ripercussioni perché a fronte di passività potenziali pari a circa 20 milioni di Euro è stato accantonato uno specifico fondo di appena un milione di Euro.

Per questo ultimo MOTIVO riteniamo che il BILANCIO COMUNALE APPROVATO NON SIA CONFORME ALLA LEGGE.

Chi lo ha approvato dovrà a nostro parere assumersi le responsabilità che ne derivano !.

Proietti e chi lo sostiene a Palazzo San Bernardino  hanno prodotto un disavanzo di oltre Quarantadue milioni di euro   e sono costretti ad accantonare una quota annua di 2,2 milioni di euro, per pagare i debiti accumulati, per i prossimi 15 anni.

La Città langue e cade in un degrado evidente, mentre i Cittadini si auto organizzano per protestare contro questo andazzo.

Manca un Progetto per la Città e una Visione di Sviluppo del Territorio.

Mancano le idee e la competenza.

Manca la capacità di intercettare risorse per gli Investimenti attraverso una apposita progettualità.

Proietti e la sua Maggioranza hanno trascinato TIVOLI verso una crisi buia segnata da DEGRADO e INCOMPETENZA.

Polis Tivoli