Raccolta degli oli esausti: una campana nel comune riciclone di Vallinfreda1 min di lettura

109
performance.

“Con il posizionamento della prima campana e’ partita la raccolta degli oli esausti sabato 1 febbraio nel Comune di Vallinfreda, piccolo Comune della regione Lazio e Comune Riciclone del 2019 con l’83,91% di raccolta differenziata. Per l’occasione si e’ tenuto anche un incontro informativo presso la sala Consiliare del Comune rivolto alla cittadinanza, per presentare l’attuazione del protocollo sottoscritto tra Regione ed il Consorzio Renoils. Obiettivo principale dell’accordo e’ attivare gratuitamente il servizio di raccolta di oli e grassi, vegetali e animali, esausti domestici, nei territori dei piccoli Comuni del Lazio, perche’ possa aumentare la raccolta differenziata finalizzata al recupero di questi materiali, altrimenti destinati a diventare rifiuto, ma anche per contribuire concretamente ad una politica di corretto trattamento del rifiuto nella nostra Regione e che lo vede passare da rifiuto a risorsa.

Nelle prossime settimane partiranno anche le attivita’ nel plesso dell’istituto comprensivo di Arsoli e saranno posizionate le campane negli oltre 50 Comuni che hanno gia’ aderito all’iniziativa. Proprio i piccoli comuni scrigni unici di biodiversita’, natura, storia, cultura e tradizioni, ancora una volta possono essere, anche grazie all’attenzione che come Regione Lazio gli riserviamo, in prima fila per la difesa dell’ambiente e per la promozione dell’innovazione ambientale”. Cosi’ in un comunicato Cristiana Avenali, Responsabile Piccoli Comuni e Contratti di Fiume della Regione Lazio.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.