Regione Lazio: rinviata all’aula consiliare la decisione sul Ptpr1 min di lettura

101

“La Commissione Urbanistica si e’ riunita il 12 maggio in merito all’Accordo sul Ptpr – un passaggio vincolante per legge (Dlgs. 42/2004 – codice Urbani) – e ne ha stabilito il rinvio all’Aula, dove gli organi del Consiglio potranno poi decidere se procedere con approvazione per ratifica diretta o con eventuali emendamenti. In veste di presidente della commissione interessata ho ritenuto importante accelerare i tempi del processo”.

Cosi’ in una nota il presidente della commissione regionale Urbanistica, Marco Cacciatore. “L’intento e’ quello di garantire la maggior tutela dettata dal ministero, che nel testo del Piano rende piu’ restrittive le salvaguardie- ha spiegato Cacciatore- Ma ho agito in questo modo anche per atteggiamento istituzionale: nel momento in cui e’ in atto una controversia di fronte alla Consulta sembra opportuno evitare che la responsabilita’ finisca per ricadere sulla Regione Lazio“.

Con l’azione del Mibact – frutto di un’indicazione tecnica, non politica – il Ptpr e’ stato “cosi’ riportato alla sua natura di preservazione, non gia’ a quella votata a quello sviluppo indiscriminato sulla quale centrodestra e centrosinistra si erano trovati d’accordo in Aula- ha concluso Cacciatore- In veste di consigliere, non appena il Ptpr arrivera’ in Aula, tornero’ ad affermare di nuovo il merito politico delle mie posizioni, quello che da presidente di commissione non potevo certo fare. Rimango comunque a disposizione di associazioni e comitati per trasmettere documenti da inoltrare a consiglieri e assessorato competente”.