Rinata la palestra della scuola secondaria di primo grado di Poli

194
blank

Taglio del nastro in modalità Covid-19 per la rinata palestra della scuola secondaria di primo grado di Poli. I lavori di ampliamento e riammodernamento della bella struttura sono terminati proprio a ridosso della prima partita di campionato dell’Under 15 femminile della G.S.D. Pallavolo.

“Siamo molto soddisfatti – commenta Nando Cascioli, Assessore ai Lavori Pubblici. “I lavori di ristrutturazione della scuola media hanno riguardato l’intero edificio con la manutenzione straordinaria delle aule, con la sostituzione degli infissi, la tinteggiatura e una nuova distribuzione degli ambienti.  È stata realizzata una nuova sala mensa con relativa cucina. L’impegno più importante  – continua l’assessore Cascioli – ha riguardato la ristrutturazione della palestra con opere di consolidamento sismico, la  realizzazione di nuovi servizi igienici, l’isolamento termico e l’abbattimento delle barriere architettoniche. I lavori sono stati eseguiti grazie a due distinti finanziamenti, di 528 mila euro e di 50 mila euro, della Regione Lazio. Mettiamo a disposizione dei ragazzi di Poli una struttura all’avanguardia con un incremento della volumetria di oltre il 25% garantendo i requisiti per l’omologazione dell’impianto da parte della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo). È un progetto partito da tempo e che si è realizzato anche grazie all’impegno del responsabile dell’ ufficio tecnico,  geom. Enrico Procesi, del progettista arch. Roberto Simonelli e di Italia Opere e Aifos, le ditte esecutrici dei lavori” conclude Cascioli.

“In un momento così difficile – interviene il Sindaco Federico Mariani – avevamo bisogno di un segnale di speranza per un veloce ritorno alla normalità. La neonata palestra, che torna a disposizione della scuola e delle nostre società sportive, è stata una sfida, ma anche un segnale importante per la nostra comunità. La riapertura del complesso sportivo prova che nel corso di una pandemia è possibile affrontare e risolvere dei problemi, nel nostro caso quello degli spazi per l’educazione fisica. Questi lavori – precisa Mariani – hanno consentito all’Amministrazione Comunale  il trasferimento degli alunni dalla vecchia struttura scolastica delle scuole elementari senza nessun esborso economico e, soprattutto,  in ambienti molto più confortevoli e molto più sicuri”.

Soddisfatta anche Luigia Luzzi, presidente della GSD Pallavolo. “In un anno così difficile – dichiara – cominciamo finalmente a muovere i primi passi grazie alla palestra che il Comune ci ha messo a disposizione. Dobbiamo ritenerci tutti molto soddisfatti  di avere una struttura a questo livello, unica tra le zone limitrofe. Il nostro obiettivo è partire proprio da qui, affinché la palestra diventi il luogo dove porre le basi per una società più sana e serena, punto di insegnamento di valori che faranno la differenza nelle generazioni future”.

blank