Rocca Bruna ed il Villa Adriana Calcio: un’interrogazione per far luce sui problemi dell’assegnazione2 min di lettura

2118

#NLPolitica #Tivoli – Finirà in consiglio comunale la vicenda del campo sportivo di Roccabruna. Con un’interrogazione il consigliere Alessandro Petrini ha chiesto all’Amministrazione di fare chiarezza sui problemi che ogni anno si registrano per la concessione del campo al Villa Adriana Calcio.

L’INTERROGAZIONE

Ho presentato un’interrogazione per fare chiarezza sulla trattativa di affidamento dell’impianto sportivo di Roccabruna all’ASD Villa Adriana Calcio. La struttura di Roccabruna è stata quella che ha visto crescere intere generazioni di persone nelle squadre del Villa Adriana. Nella mente dei cittadini, fare calcio a Villa Adriana ha da sempre significato farlo a Roccabruna dove io stesso sono cresciuto passando tanti pomeriggi della mia gioventù ad allenarmi assieme a tanti amici.

Negli ultimi anni, tuttavia, a cadenza annuale vi è il problema dell’affidamento della struttura da parte del proprietario o del Comune che riceve la concessione del possessore. La trattativa che ogni anno si ripete non è mai stata trasparente e non si è mai riusciti a comprendere quali siano le motivazioni o le problematiche che non permettono una risoluzione definitiva del problema. Ad oggi infatti non riesco a capire se il problema è del Comune che non vuole affidare la struttura alla società sportiva o del proprietario che non vuole più concedere l’impianto che sorge sui suoi terreni. Già l’anno scorso, a seguito del distacco della corrente elettrica, il Comune chiese alla società di intestarsi le utenze e di farsi carico delle spese da esse derivanti, cosa che è stata fatta assieme a tutta una serie di impegni richiesti dal Comune di Tivoli nel corso degli anni e ai quali le società sportive hanno adempiuto investendo le proprie risorse economiche visto che l’attività che svolgono non è a scopo di lucro come è facile immaginare. Nonostante questo, si riparte sempre da zero.

L’unica notizia certa è che l’ASD Villa Adriana deve iscriversi al Campionato entro il 20 luglio ma non ha ancora la minima idea se potrà usufruire dell’impianto di Roccabruna. Spero, dunque, di riuscire a fare chiarezza su una questione che ogni anno tiene con il fiato sospeso gli atleti di Villa Adriana che non hanno una struttura pubblica a disposizione e questo è un problema che va affrontato e risolto in maniera definitiva perché non è più possibile andare avanti di proroga in proroga senza avere una progettualità precisa.

Testo da visualizzare in slide show