Ryder Cup 2023: entro febbraio terminerà il bando di gara in corso che prevede sei lotti specifici4 min di lettura

276

Stanno per partire i lavori per le opere connesse allo svolgimento della Ryder Cup di Golf a Roma, prevista nel 2023. L’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Mauro Alessandri, parlando nel corso di una seduta commissione competente della Pisana dedicata all’evento, ha spiegato intanto che “entro febbraio terminera’ il bando di gara in corso per la Ryder Cup che prevede sei lotti specifici e che e’ incardinato presso l’Astral. Si stanno concludendo le fasi amministrative per tutti lotti e si sta per passare alla valutazione delle proposte tecnico economiche”.

Quindi “entro il 10 febbraio gli enti e le amministrazioni comunali interessati trasmetteranno gli studi di fattibilita’ sulle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, che corrispondono a una parte dei lavori- ha aggiunto Alessandri- Considerando questa previsione e la probabile conclusione delle fasi di gara entro febbraio, e’ presumibile pensare che possiamo dare il via ai primi lavori entro marzo”.

Non tutte le opere relative allo svolgimento della Ryder Cup di Golf a Roma nel 2023 sono riprese nell’accordo quadro oggetto della gara bandi data da Astral e attualmente in svolgimento. “Gli interventi non inseriti nell’accordo quadro- ha spiegato ancora l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Mauro Alessandri- riguardano la realizzazione di nuova viabilita’ e l’adeguamento della viabilita’ esistente e che hanno un impatto che non consente a queste il loro inserimento nell’accordo quadro. Si tratta di poco piu’ di una dozzina di opere. Questi interventi seguiranno procedure di progettazione, gara e lavori distinte e indipendenti”.

Nella nuova viabilita’ “e’ ricompreso come priorita’ l’adeguamento di via Marco Simone, da via Nomentana e via Tiburtina, con la messa in sicurezza e l’adeguamento delle relative intersezioni- ha aggiunto Alessandri- Astral comunica di avere avviato gia’ le progettazioni preliminari e definitive, sta procedendo ai rilievi topografici e conta entro meta’ marzo di concludere la progettazione definitiva, cosi’ da avviare la conferenza servizi e arrivare all’apertura del cantiere e della sua chiusura entro l’avvio della manifestazione”.

L’appello di Gian Paolo Montali

I lavori su via Marco Simone, in vista della Ryder Cup di Golf del 2023, dovranno essere conclusi gia’ entro il settembre 2022. L’appello alla Regione Lazio e al Comune di Roma e’ arrivato dal dg della Ryder Cup, Gian Paolo Montali, intervenuto durante una seduta della commissione regionale Lavori Pubblici dedicata a questo evento sportivo.

“La Ryder Cup e’ stata spostata di un anno- ha detto Montali- ma prima di questo evento, che si svolgera’ tra settembre-ottobre 2023, sul campo di Marco Simone verranno disputati tre Open d’Italia (settembre 2021, settembre 2022 e Maggio 2023) che e’ la manifestazione di golf piu’ importante in Italia e in Europa. In quelle tre date, soprattutto per gli Open di settembre 2022 e maggio 2023 perche’ per l’edizione 2021 le presenze saranno contingentate, giocheranno i migliori golfisti al mondo per provare il campo della Ryder e, nella speranza che la pandemia sia finita, le presenze durante l’arco della settimana saranno tra 60mila e 70mila. Nella Ryder Cup, invece, saranno giornalmente 60/70mila e questo vuol dire che, nella tempistica dei lavori, per il 2021 non avremo difficolta’ ma per settembre 2022 via Marco Simone dovra’ essere gia’ pronta, perche’ se ci saranno dei cantieri ancora in piedi avremo dei problemi viabilita’ in quel settore”.

La stessa cosa “riguarda la vicinanza della via Tiburtina, perche’ tutti i nostri ospiti verranno da alberghi del centro della citta’- ha concluso Montali- Insomma, quei due Open dovranno essere la prova generale sia per il campo di gara che per la viabilita'”.

il Consigliere Regionale Valerio Novelli

“Sono soddisfatto del risultato della Commissione Lavori Pubblici di oggi, di cui avevo richiesta la convocazione, inerente le audizioni dei soggetti istituzionali interessati ai progetti infrastrutturali in vista della Ryder Cup 2023”- dichiara il Consigliere Regionale Valerio Novelli.

“E’ stata, infatti, fornita la data di marzo- continua Novelli- come inizio dei lavori da parte dell’Assessore ai Lavori Pubblici della Regione Lazio per la parte di ordinaria e straordinaria manutenzione della viabilità. Entro la metà di marzo, invece, termineranno i rilievi topografici, fatti anche con i droni, per quanto concerne l’opera primaria che è l’adeguamento a quattro corsie per la zona che parte dalla rotatoria di Capobianco (Via Palombarese), passando per Via di Marco Simone, fino a Via Tiburtina. Mi è stato assicurato, inoltre, che il cantiere terminerà nei tempi previsti per l’inizio della manifestazione”.

“Fiducioso nel rispetto del cronoprogramma- prosegue il Consigliere Regionale- ho posto anche l’accento sulla questione degli espropri propedeutici alla realizzazione di questa opera primaria, sapendo che su questo tema vi è una burocrazia molto macchinosa in quanto verranno coinvolti più enti a vari livelli. Verrà fornito il cronoprogramma da parte dell’assessorato e sarò vigile per il rispetto dei termini”.

Un cronoprogramma verso cui il Comune di Guidonia Montecelio ha rispettato tutte le tappe previste.“Dopo aver presentato una serie di progetti legati alla viabilità della zona che Astral e la Regione Lazio hanno autorizzato in gran parte, siamo in linea con il cronoprogramma richiesto dall’Assessorato Regionale ai Lavori Pubblici. La nostra Amministrazione ha seguito ed ha partecipato a tutte le fasi della progettazione e seguirà l’evolversi dei lavori. Nella Commissione abbiamo, inoltre, sottolineato come sia fondamentale anche proseguire con i lavori per la realizzazione della stazione ferroviaria di Collefiorito”- concludono il Sindaco Michel Barbet e l’Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Correnti.