Sacre Effigie della Madonna di Loreto, patrona di tutti gli aviatori, al 60° Stormo di Guidonia

605

 

Giovedì 11 Marzo, la Sacra Effigie della Madonna di Loreto, in occasione del “Giubileo Lauretano” per il centenario della decretazione quale “Patrona degli Aeronauti”, è giunta sul sedime di Guidonia.

Il Comandante del 60° Stormo, Colonnello Giovanni Trebisonda, ha accolto la Sacra Effigie in un’intima e sentita cerimonia seguita dalla Santa Messa celebrata da Don Antonio Coppola, Vicario Episcopale per l’Aeronautica Militare, e Padre Giulio Cerchietti, Cappellano Militare dell’Aeroporto di Guidonia.

Alla cerimonia, che si è svolta con un ristretto numero di persone e nel rispetto di tutte le misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica in corso, hanno partecipato le autorità locali ed i Comandanti degli enti coubicati sul sedime dell’Aeroporto “Alfredo Barbieri” di Guidonia: il Generale di Brigata Glauco Luigi Mora, comandante della Scuola di Aerocooperazione; il Colonnello Giuseppe Sinisgalli, comandante del Centro di Selezione dell’Aeronautica Militare; il Colonnello Alfonso Maria Angrisani, comandante della Direzione di Commissariato e il Colonnello Daniele Ceccarelli, comandante del Centro Logistico Polivalente. Importante la partecipazione anche dei Presidenti dei Sottufficiali, Graduati e Militari di Truppa di ogni Ente a rappresentare tutto il personale dei vari reparti nella loro interezza.

Il discorso del Colonnello Giovanni Trebisonda

Nel discorso di saluto, il Comandante del 60° Stormo, Colonnello Giovanni Trebisonda, ha sottolineato che “la cerimonia di oggi si caratterizza per i suoi aspetti di ristrettezza numerica ma anche di profonda dedizione. Quest’ultima evidenziata in particolar modo dal lavoro silenzioso ma sentito svolto dal personale del 60° Stormo che ha ripristinato e restaurato il Piazzale Madonna di Loreto sul quale oggi stiamo onorando la nostra Patrona”. Nel ringraziare le Autorità intervenute ha ricordato come “per Guidonia la Beata Vergine Lauretana rappresenta anche la Santa Patrona e per questo mi sento orgoglioso di poterla celebrare insieme a tutti voi in questa sede”.

 

La Sacra Effigie della Beata Vergine Lauretana sosterà nella Chiesa dell’Aeroporto di Guidonia fino a Domenica 14 quando, in una composta cerimonia, sarà idealmente salutata da tutto il personale della base per proseguire il suo pellegrinaggio verso il Distaccamento Aeronautico Monte Terminillo.

Processione alla Parrocchia Beata Vergine di Loreto

Nel pomeriggio di sabato 13 la Sacra Effigie sarà trasportata in processione alla Parrocchia Beata Vergine di Loreto dove, dalle ore 16:00 circa, ove sarà possibile per tutta la cittadinanza onorarLa in preghiera. Prima dei rientro in Aeroporto, alle ore 18:00, S.E. Mons. Mauro Parmeggiani, Vescovo di Tivoli, celebrerà una Santa Messa aperta alla popolazione nel rispetto del distanziamento e contenimento epidemiologico.

 

Fra le preghiere che in questi giorni il personale civile e militare del 60° Stormo rivolgerà alla Beata Vergine di Loreto non mancherà un affettuoso e sincero pensiero rivolto a tutte le vittime del Covid-19 ed in particolare al nostro collega e amico 1°Maresciallo Salvatore Paciotti.

 

Il Giubileo Lauretano, nell’ambito del quale si svolge il pellegrinaggio della Sacra Effigie nei Reparti dell’Aeronautica Militare, è iniziato nel 2020 in occasione del Centenario del Breve Pontificio con il quale, il 24 Marzo 1920, Papa Benedetto XV proclamò la Beata Vergine Maria di Loreto Patrona di tutti gli Aeronauti. Sua Santità Papa Francesco, in considerazione dell’emergenza epidemiologica Covid-19, ha concesso la proroga di un anno al Giubileo Lauretano che si protrarrà sino al 10 Dicembre 2021.

 

Il Giubileo Lauretano è per la Forza Armata l’occasione per partecipare a numerose iniziative culturali, religiose e benefiche, nonché un prezioso momento di riflessione sulla serietà che un’attività così complessa come il volo richiede: passione, attenzione e professionalità, tutti elementi indispensabili affinchè la sicurezza del nostro Paese venga sempre garantita.