Segrè, trovati i fondi per dare un sede alla scuola2 min di lettura

1354

Un futuro “indipendente” per la scuola media Emilio Segrè, dopo circa diciotto anni da quando è stata “esiliata” nei locali del Convitto. Da palazzo San Bernardino hanno tracciato la strada per riportare tutto l’istituto nella vecchia sede delle Coccanari. Dopo che già il piano terra di palazzo Bischi, all’inizio dell’anno scolastico, erano stati destinati ad aule per la Segrè, anche il piano superiore subirà la stessa sorte. Con il dirottamenti dei fondi destinati al capolinea Cotral di largo Saragat, circa 250 mila euro (con l’aggiunta di altri 80 mila euro risparmiati da ristrutturazioni di immobili comunali), verranno sistemate le stanze attualmente occupate da alcuni uffici del comune. Il progetto per il capolinea non è più attuabile perché < sovrapposto > a quello della galleria di Monte Ripoli.
Saranno così realizzate 7, o 8, aule che, secondo i piani dell’amministrazione comunale, dovranno essere pronte per il prossimo anno scolastico. Nel frattempo a palazzo San Bernardino attendono uno stanziamento del ministero, che dovrà arrivare dalla regione, per la sistemazione del terzo piano dell’ex Coccanari. In questo modo tutta la Segrè potrà tornare ad avere un suo istituto, liberando i locali del Convitto e finendo, così, una convivenza che è stata difficile e travagliata per tutte e due le scuole.
< Il primo obiettivo è liberare gli uffici posti al piano superiore di palazzo Bischi e ridarli alla scuola – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici Marino Capobianchi –. Serviranno solamente delle opere di adeguamento Il progetto è già pronto, per iniziare i lavori dovremo attendere che siano trasferiti gli uffici, a cui abbiamo già trovato una nuova sede. Per il piano superiore delle ex Coccanari, invece, ci sono dei problemi strutturali. Per sistemarli siamo in attesa di fondi ministeriali che ci saranno erogati attraverso la regione. Recuperando anche quell’ala riusciremo a liberare il Convitto. E’ una situazione che si trascina da oltre un decennio e che negli anni non è mai stato affrontato. Anche in ottica della valorizzazione degli edifici comunali è una soluzione ottimale >.

scuola, comune, segrè, coccanari, bischi, palazzo

Testo da visualizzare in slide show