Sessanta anni di Villa Adriana tra Cinema e UNESCO2 min di lettura

229

Sessanta anni di riprese per film e serie televisive in una mostra per celebrare i primi 20 anni dell’iscrizione di Villa Adriana tra i siti patrimonio dell’umanità dell’Unesco. L’esposizione ripercorre 60 anni di storia (1960-2020) delle troupe che hanno scelto il sito archeologico come sfondo.

L’esposizione multimediale, a cura di Andrea Bruciati (direttore delle Villae) e Francesca Roncoroni, prenderà il via venerdì 10 luglio alle ore 17 e verrà allestita nel Centro Accoglienza dell’area archeologica di Villa Adriana e sarà corredata di pannelli in italiano e inglese, e contenuti multimediali in cinese. I film, italiani e stranieri, saranno trasmessi in lingua originale per sottolineare l’internazionalità delle produzioni.

Oltre a ripercorrere la storia di 60 anni di cinema, la mostra vuole raccontare anche i sei decenni di storia della Villa Adriana, come si è trasformata, le riscoperte archeologiche dopo la guerra, l’apertura al turismo di massa e la mediazione dei valori culturali ed estetici della Villa nei confronti di un pubblico sempre più vasto, grazie anche al cinema.

Il cinema e l’audiovisivo sono mezzi fondamentali di espressione artistica, formazione culturale e comunicazione sociale e rivestono un ruolo di primaria importanza nell’ambito della promozione territoriale e dell’immagine del nostro paese all’estero.

Elenco film:

Il sangue e la rosa / Et mourir de plaisir, 1960. Regia: Roger Vadim. Francia/Italia, col. 87’

Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi, 1960. Regia: Mario Mattoli. Italia, b/n 87’

Tototruffa ’62, 1961. Regia: Camillo Mastrocinque. Italia, b/n 107’

Tutto è musica, 1963. Regia: Domenico Modugno. Italia, col. 90’

Il Colonnello Von Ryan / Von Ryan’s Express, 1965. Regia: Mark Robson. USA, col. 117’

Allonsanfàn, 1974. Regia: Paolo e Vittorio Taviani. Italia, col. 116’

Nerone, 1977. Regia: Mario Castellacci e Pierfrancesco Pingitore. Italia, col. 105’

Hercules 2. Le avventure dell’incredibile Ercole / The adventures of Hercules II 1985. Regia: Luigi Cozzi. Italia/USA, col. 82’

Dagobert / Le bon roi Dagobert, 1984. Regia: Dino Risi. Francia/Italia, col. 110’

Il ventre dell’architetto / The belly of an architect, 1987. Regia: Peter Greenaway. Gran Bretagna/Italia, col. 118’

La balia, 1999. Regia: Marco Bellocchio. Italia, col. 105’

Titus, 1999. Regia: Julie Taymor. USA, col. 162’

Denti, 2000. Regia: Gabriele Salvatores. Italia, col. 96’

The order, 2003. Regia: Brian Helgeland. USA, col. 102’

The fall, 2006. Regia: Tarsem Singh. USA/India, col. 117’

Notizie degli scavi, 2010. Regia: Emidio Greco. Italia, col. 89’

Tutti i soldi del mondo / All the money in the world, 2017. Regia: Ridley Scott. USA/GB, col. 132’

Smetto quando voglio – Masterclass, 2017. Regia: Sydney Sibilia. Italia, col. 118’

Serie Tv e Web:

Angels in America, 2003. Regia: Mike Nichols. USA, col.

Elisa di Rivombrosa 2, 2006. Regia: Cinzia TH Torrini. Italia, col.

Inside the stones, 2012. Regia: Alessio Jim Della Valle. Italia, col.

I Medici: Masters of Florence, 2016. Regia: Sergio Mimica-Gezzan. GB/Italia, col.

Killing Eve 2, 2018. GB, col.