Sport: Il Governo proroga il vincolo fino al 30 giugno 2025

167

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per lo sport e i giovani, Andrea Abodi, ha approvato un provvedimento che proroga al 30 giugno 2025 il termine del vincolo sportivo per i tesseramenti sottoscritti prima dell’entrata in vigore della riforma, ovvero del 1° luglio 2023.

“La tutela dei vivai è una delle priorità della FIGC – dichiara il Presidente Gabriele Gravina – perché rappresentano un asset fondamentale per lo sviluppo dell’intero movimento calcistico italiano. Per questo ringrazio l’intero Governo e il Ministro Abodi, nonché tutte le forze politiche che si sono dimostrate sensibili all’argomento, per aver accolto l’appello che ho lanciato non più tardi di una settimana fa in Commissione alla Camera dei Deputati in merito alla richiesta di proroga di un anno sull’abolizione del cosiddetto vincolo sportivo, un provvedimento fondamentale che consente alle società che credono nei settori giovanili di avere il tempo necessario per riorganizzare il proprio lavoro in ottica di valorizzazione dei giovani”.

Che cos’è il vincolo sportivo

Il vincolo sportivo, in estrema sintesi, è quell’istituto che lega un giovane atleta alla prima associazione/società che lo ha tesserato, obbligandolo a svolgere attività per la stessa, che chiede un corrispettivo economico per svincolarlo. Si tratta di una sorta di tutela sull’investimento formativo fatto dalla realtà che «scopre» il talento. Un sistema che, tuttavia, aveva causato varie storture, con i sindacati degli atleti (pallavolo, basket e calcio in primis) che da anni ne chiedevano l’abolizione. Un desiderio che era stato avverato dalla riforma del lavoro sportivo, in particolare dall’articolo 31 del dlgs 36/2021, che ne decretava la completa abolizione a partire dal 1° luglio 2023. Nello specifico, l’articolo stabilisce che «le limitazioni alla libertà contrattuale dell’atleta, individuate come vincolo sportivo, sono eliminate a partire dal 1° luglio 2023». Il termine veniva già prorogato al 1° luglio 2024 per i tesseramenti che costituivano rinnovi, senza soluzione di continuità, di precedenti tesseramenti. Comunque, decorsi questi termini, «il vincolo sportivo si intende abolito».