Subiaco: sventato furto in un negozio1 min di lettura

1414

Due arresti e tre espulsioni dall’Italia, per i carabinieri della compagnia di Subiaco sono state “24 ore” di intenso lavoro.

Durante un servizio di controllo del territorio da parte dei militari della stazione di Gerano, è stato fermato ed arrestato un cittadino italiano, G.L. di 50 anni, colpito da un ordine di carcerazione per aver commesso diversi reati contro il patrimonio, lesioni, minacce e spaccio di sostanze stupefacenti. Doveva scontare una pena di circa dieci anni di reclusione. Durante lo stesso servizio, i carabinieri hanno controllato tre romeni, tutti gravati da precedenti penali per reati contro il patrimonio. A loro carico venivano emessi i provvedimenti di rimpatrio con foglio di via obbligatorio e l’esecuzione di espulsione immediata dal territorio nazionale.
A Subiaco, ieri mattina, durante un giro di perlustrazione, i carabinieri hanno arrestato un cittadino ucraino di 25 anni. Lo straniero, gravato da numerosi precedenti per furto, era entrato all’interno di una profumeria insieme alla madre con la scusa di dover acquistare un paio di scarpe. Mentre la madre distraeva la proprietaria, il giovane si appropriava di alcune bottiglie di profumo per un valore di circa 500 euro. Il movimento, però, è sfuggito ad un cittadino di Subiaco che subito è intervenuto per il ladro e chiamare i carabinieri, che hanno arrestato lo straniero.

Testo da visualizzare in slide show