Subiaco: taglio del 20% della Tari alle imprese ferme1 min di lettura

381
Le attività produttive e commerciali chiuse dalle disposizioni del Governo, individuate con i puntuali codici ATECO, avranno un abbattimento delle tariffe 2020 del 20%.
“Sarà una misura straordinaria, che avrà risvolti non indifferenti per il bilancio comunale, – ha commentato il Sindaco di Subiaco – che rientra tra le misure che l’Amministrazione sta mettendo in campo per il sostegno al tessuto economico locale, per una pronta ripresa.”
L’operazione è complessa perché il corrispettivo TARI che tutti i cittadini devono corrispondere (utenze domestiche e non domestiche) corrisponde al 100% dei costi del servizio.
Diversamente, da come è stato descritto negli ultimi giorni, il costo del servizio è rimasto pressoché invariato:
• I costi della raccolta sono fissi, a prescindere dai quantitativi raccolti;
• Le quantità conferite in discarica sono pressoché immutate: perché se è vero che è diminuito il quantitativo delle attività, è esponenzialmente cresciuto il monte dei rifiuti prodotti dalle utenze domestiche.
L’operazione avverrà con economie da realizzarsi nel Piano Economico Finanziario del servizio, senza andare a gravare su altre categorie e sui cittadini, che vedranno invece un’ulteriore leggera riduzione della tariffa rispetto al 2019.
La formalizzazione avverrà nel prossimo Consiglio Comunale con l’approvazione del Bilancio di Previsione.
Lo sgravio verrà computato nel saldo di fine anno, a fronte di una semplice autodichiarazione, che andrà resa su un modulo disponibile a bre.