Tivoli: al Museo della Città la lunga storia del Travertino2 min di lettura

267

The long story of TRAVERTINE

UNA NUOVA, IMPORTANTE, MOSTRA per il Museo della città che alloggia nel Palazzo della Missione a Tivoli, una mostra che per la prima volta si estende anche al secondo dell’edificio di cui è appena terminato il restauro seguito dal settore Lavori pubblici del Comune. Nell’occasione, quindi, tutta l’area attualmente utilizzabile sarà dedicata ad un evento espositivo visitabile fino alla fine dell’anno. Sarà un evento di grande importanza per Tivoli dedicato, ad un materiale, il Travertino, che rende celebre la nostra città nel mondo. La parola “Travertino” deriva da lapis Tiburtinus: la pietra che prese il nome dalla città antica nella quale erano attive le cave maggiori cave di allora. Tutti conosciamo la pietra calcarea porosa che viene utilizzata particolarmente nell’edilizia per le sue caratteristiche estetiche e che nella zona tiburtina ha permesso la formazione di un polo estrattivo di grandi dimensioni. Lavoro, modifica dell’ambiente, alterazione del paesaggio, sono state le conseguenze, in positivo ed in negativo, dell’escavazione del Travertino.

LA SUA STORIA parte dall’epoca romana, il Travertino appare negli edifici romani più imponenti: i templi, agli archi di trionfo le cavee dei teatri, poi i grandi palazzi edificati nelle epoche successive, le basiliche, per citarne due San Pietro e San Giovanni con la sua imponente facciata. La mostra è veramente di grande rilievo e merita di essere visitata disponendo di un bel po’ di tempo per apprezzare tutti i risvolti di una pietra che di questo territorio ha segnato la storia di due millenni. I lavoratori, le bancate, i metodi di escavazione, gli edifici, sono illustrati nel tempo fino ad oggi quando il travertino finisce all’estero direttamente in blocchi, per scavare occorre pompare acqua sulfurea e la nuova legge regionale in preparazione potrebbe indicare nuove regole per l’escavazione . Periodo di crisi per il travertino ma ciononostante imponenti edifici continuano, nel mondo, ad essere costruiti con il travetino.

UN CATALOGO illustrato di ben duecentoquaranta pagine accompagna la mostra al cui allestimento hanno collaborato: l’Istituto Villa Adriana-Villa d’Este, la Soprintendenza territoriale di Stato ed il Centro per la valorizzazione del Travertino romano, è stata curata da Maria Antonietta Tomei, consigliere del Sindaco per i Musei Civici, insieme a Fabrizio Mariotti, della società Carlo Mariotti & figli S.p.a., che ha interamente finanziato il volume. La presentazione della mostra e del catalogo sono del Sindaco Giuseppe Proietti L’ingresso alla mostra è gratuito Museo della Città Tivoli – via della Carità 1 (Piazza Campitelli) Orari Martedì – Sabato ore 15-18 Domenica e festivi ore 10-13 e 15-18 Lunedì chiuso Per informazioni tel. 0774 332793.

Inaugurazione sabato 11 maggio ore 17,30 

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.