Tivoli: approvati i progetti di fattibilità per la strada di Quintiliolo e il parcheggio di Campolimpido2 min di lettura

210

La giunta comunale ha approvato due progetti di fattibilità di altrettanti interventi da inserire nel programma triennale delle opere pubbliche 2021/2023 per l’annualità 2021.

I progetti riguardano la realizzazione di un parcheggio pubblico a raso nel quartiere di Campolimpido (200.826 euro) e la sistemazione e il ripristino della sede stradale di via di Quintiliolo (524.449 euro), per i quali i finanziamenti proverranno da alienazioni di beni comunali.

«Si tratta di due opere molto importanti per la comunità e per la città: un parcheggio nel quartiere di Campolimpido», spiega l’assessora ai Lavori pubblici Laura Di Giuseppe, «che sicuramente andrà ad alleggerire il disagio di tante persone che vivono nel quartiere o vi lavorano, migliorando la vivibilità; e il grande lavoro di ripristino della strada di Quintiliolo, gravemente danneggiata da una frana che ne ha precluso l’agibilità. Una strada nevralgica perché mette in collegamento due parti di città e molto percorsa anche per evitare il traffico cittadino, oltre che a servizio delle tantissime persone che vogliono raggiungere il santuario della Madonna di Quintiliolo. Successivamente ci sarà in Consiglio comunale l’approvazione del programma triennale e dell’elenco previsto anno per anno per rispettare la scadenza di legge fissata per l’adozione del programma per l’integrazione del Dup (documento unico di programmazione) e del bilancio di previsione».

«Dopo l’approvazione della delibera d’indirizzo di giunta comunale si apre una seconda fase che permetterà d’inserire nel triennale delle opere pubbliche per l’annualità corrente il progetto di un parcheggio adibito anche a punto d’incontro, vicino alla chiesa e alla scuola paritaria dell’infanzia delle suore di San Francesco di Sales», commenta il consigliere incaricato per il quartiere di Campolimpido, Angelo Marinelli. «Con questa nuova delibera si sta dando seguito al programma elettorale, fornendo un servizio indispensabile – come quello di un parcheggio ma anche di uno spazio in cui sedersi e socializzare – per le necessità di un quartiere che potrà, così, veder migliorare la qualità della vita quotidiana dei suoi abitanti».