Tivoli: arriva Roberto Carbone, il nuovo comandante della Polizia Locale2 min di lettura

161

Il Comune di Tivoli ha un nuovo dirigente comandante: è Roberto Carbone, che assume ufficialmente da oggi l’incarico di dirigente comandante del corpo della polizia locale di Tivoli. Carbone, nato a Monza, ha 37 anni. Tra gli ultimi incarichi come comandante, quello in capo al corpo della polizia locale di Merate (Lecco), Comune in cui ha ricoperto il ruolo di  commissario capo a partire dal primo agosto 2014 e dove è stato anche vice segretario generale. In precedenza, Carbone è stato comandante ad Agrate Brianza e Camparada (entrambi Comuni nella provincia di Monza e della Brianza). Laureato in Giurisprudenza, il nuovo dirigente comandante della polizia locale di Tivoli ha un master in Filosofia e storia del diritto e uno in Security e intelligence. Quella nel Comune di Tivoli è – dopo dieci anni nell’ambito delle polizie locali – la prima esperienza in una città del Centro Italia.

«Sono molto contento di aver partecipato a questa procedura di selezione, procedura rapida e ben fatta che ha portato a individuare una figura che mancava da molti anni nell’architettura istituzionale del Comune di Tivoli», commenta il nuovo comandante dei vigili urbani di Tivoli. «A livello personale è un incarico importante, un passaggio che avrà un impatto sulla cittadinanza e che avviene in un momento molto delicato, in cui c’è la necessità della massima collaborazione tra i cittadini e le istituzioni. Il nostro lavoro sarà di coesione sociale, per poter intervenire in un momento particolarmente delicato; la polizia locale dev’essere vista come un servizio al cittadino, così come quest’ultimo deve riconoscere negli uomini e nelle donne dei vigili urbani persone vicine, che aiuteranno a superare questo momento difficile per tutti. Ringrazio la vicecomandante facente funzioni Giusti per aver retto il corpo municipale sino a oggi. Da questo momento partirà una prima fase di analisi insieme al sindaco, con il quale ho avuto modo di avere un primo confronto che mi ha permesso di recepire gli obiettivi dell’amministrazione. L’analisi che farò nei prossimi giorni, permetterà di delineare insieme all’amministrazione una strategia di riorganizzazione del corpo e dei suoi compiti. Tutto questo con lo scopo di migliorare un servizio pubblico di fondamentale interesse per i cittadini».