Tivoli: baby spacciatori in azione prima della “campanella”1 min di lettura

1651

Spacciavano prima di entrare in classe , in manette un 17enne e denunciato un 14enne. I due, che vendevano hashish ad altri studenti, sono stati sorpresi dai carabinieri mentre avevano appena venduto una dose all’incrocio tra via Empolitana e viale Tomei, un crocevia centrale rispetto alle scuole superiori tiburtine.

Già da qualche giorno i militari della stazione di Tivoli tenevano d’occhio il più grande dei due. Martedì mattina, prima delle 8, sono intervenuti. I carabinieri avevano appena visto il pusher dare una bustina di cellophane ad una ragazza, e ricevere in cambio del denaro.
I militari, quindi, lo hanno fermato e nelle tasche gli hanno trovato altre cinque dosi di hashish, da 0.5 grammi cadauna. Nella sua casa, nascoste dietro un armadio, sono stati trovati altri 5 grammi di droga oltre che al materiale per confezionare le dosi. Il suo complice, il ragazzo da 14 anni, è stato invece denunciato per concorso in spaccio.
I clienti del ragazzo erano tutti studenti, molti dei quali minorenni, tutti frequentanti le scuole superiori della zona in cui i carabinieri organizzano cicli di incontri di prevenzione contro l’uso di droghe.

Testo da visualizzare in slide show