Tivoli: bollino verde per gli impianti termici3 min di lettura

273

E’ da qualche mese in vigore, nel territorio comunale di Tivoli, il Regolamento per l’esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni sugli impianti termici. Prevede il bollino verde, questo sconosciuto adesivo, che acquistato dal tecnico ed economicamente a carico del proprietario dell’impianto, deve essere acquisito obbligatoriamente e periodicamente in occasione dei controlli di efficienza degli impianti di riscaldamento e condizionamento. Il Regolamento è pubblicato sul sito del Comune di Tivoli ed approvato nella precedente Amministrazione Proietti, garantirà gli indispensabili controlli e le conseguenti manutenzioni in caso di irregolarità tecniche degli impianti. Maggiore sicurezza quindi e migliore qualità delle emissioni in atmosfera saranno le conseguenze positive.

Abbiamo fatto qualche domanda ai responsabili del Settore Ambiente del Comune che gestiscono il sistema e presto avvieranno il sistema delle ispezioni.

A che punto è la distribuzione dei Bollini Verdi?

Il “Regolamento per l’esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni sugli impianti termici degli edifici ricadenti nel territorio di competenza del comune ai sensi del decreto legislativo 192/05 e ss.mm.ii. e del D.P.R. n.74/2013” è stato approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.11 del 09/03/2018. Ad oggi sono stati distribuiti e correttamente apposti sui “rapporti di efficienza energetica” degli impianti, circa n.7.000 bollini afferenti alle varie tipologie d’impianto.

 

Come rispondono gli installatori/manutentori?

A seguito di incontri formali, ai quali sono state invitate a partecipare le ditte operanti sul territorio (tramite avviso pubblico e mediante contatto diretto a quelle reperite sulle certificazioni già trasmesse), durante i quali sono state illustrate le procedure per la gestione del servizio. Gli operatori economici hanno risposto molto positivamente alle novità introdotte: in particolare hanno manifestato pieno interesse per tutti gli aspetti connessi allo stesso, sicurezza e tutela ambientale inclusi. Il confronto ha altresì consentito agli uffici comunali di recepire alcuni suggerimenti che hanno permesso di migliorare le procedure operative.

 

Quali sono i vantaggi del Bollino Verde e dei controlli degli impianti termici?

Premesso che tutti sono tenuti per legge alla manutenzione periodica degli impianti, il servizio del cosiddetto “Bollino Verde”, oltre a consentire la creazione di un “catasto” (regionale) degli impianti che insistono sul territorio, permette di avere un quadro complessivo non solo del numero, ma soprattutto delle relative caratteristiche (tipologia, vetustà, rendimento, consumi, emissioni presunte, ecc.). Scopo del servizio è quello di favorire la sensibilizzazione degli utenti ad effettuare le verifiche sancite dalla normativa di riferimento.

 

Quel è la destinazione degli introiti derivanti dalla vendita dei bollini verdi?

Gli introiti, come precisato nel Regolamento Comunale, sono destinati alla gestione del servizio.

 

Quale è l’evoluzione del servizio?

Come previsto dalle norme, con l’ausilio di ispettori appositamente incaricati dagli uffici, saranno avviati i controlli che coinvolgeranno tutti gli impianti, censiti e non. Le verifiche saranno effettuate a tutti gli impianti che non risultino dotati del bollino verde, nonché a campione, per quelli che ne risultino in possesso. L’obiettivo, oltre al rispetto delle norme nazionali e regionali, è quello di garantire adeguati standard di sicurezza degli impianti e la salvaguardia dell’ambiente. Non dimentichiamoci che, recentemente, il nostro comune è stato declassato nell’ambito delle verifiche della qualità dell’aria: mantenere efficiente un impianto oltre che un obbligo di legge, è un dovere di ognuno, per garantire la sicurezza e il mantenimento di adeguati livelli di qualità dell’aria. L’amministrazione comunale, in attesa del software che sarà predisposto dalla Regione Lazio per la gestione del catasto regionale, sta valutando la possibilità di creare un portale per la gestione delle pratiche, tramite il quale sarà possibile effettuare l’acquisto e l’apposizione del bollino, nonché procedere all’invio di comunicazioni e documenti per via telematica, con l’obiettivo di ridurre allo stretto necessario l’utilizzo di documenti cartacei o contatti diretti con gli uffici comunali.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.