Tivoli, crolla l’intonaco del soffitto della scuola di via del Collegio. Sei insegnanti feriti2 min di lettura

1535

È finita con un pomeriggio passato al pronto soccorso l’odissea dei sei insegnanti colpiti questa mattina dall’intonaco caduto dal soffitto della palestra della scuola di via del Collegio. L’incidente, avvenuto a pochi minuti dalle ore 13 dopo un consiglio di istituto a cui hanno preso parte i docenti del circolo didattico “Tivoli 1”, fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze: le persone coinvolte hanno riportato contusioni e avuto tanta paura. Sul posto sono intervenuti Carabinieri e Vigili del Fuoco, oltre al sindaco di Tivoli, Giuseppe Proietti, che ha firmato un’ordinanza per la chiusura della palestra e chiesto una verifica statica di tutto il complesso.

Il botta e risposta tra Fontana e Proietti

Nelle ultime ore a non farsi attendere sono state le polemiche, che viaggiano sempre più veloci sul filo dei social network. Ad aprire le danze il consigliere comunale del Pd e segretario cittadino del partito Alessandro Fontana in una nota congiunta con il capogruppo dei democratici Manuela Chioccia: “L’incidente accaduto questa mattina alla scuola elementare di via del Collegio, con due insegnanti rimaste ferite, non può essere addebitato solo alla casualità. L’Amministrazione comunale e in particolare il sindaco diTivoli hanno le loro responsabilità per non aver disposto nel corso dei mesi estivi, un controllo accurato sulle scuole tiburtine, nonostante nella commissione competente le ripetute sollecitazioni del Partito Democratico”. E continua: “A luglio di quest’anno, il governo Renzi aveva assegnato un contributo di 220mila euro per interventi di riqualificazione e manutenzione. Tuttavia non è stato ancora aperto nessun cantiere per evidente leggerezza dell’Amministrazione comunale. Il sindaco, confermando ancora una volta scarsa lungimiranza e chiara volontà accentratrice, ha tenuto per se la delega alla scuola assegnando quella alle piste ciclabili”. La replica del primo cittadino non si è fatta attendere: “L’incidente accaduto oggi non è dipeso dalla causalità ma dall’abbandono in cui negli anni passati anche il sindaci del Partito Democratico hanno tenuto Tivoli, i suoi edifici, le sue scuole, le sue strade, i suoi cittadini”.

Testo da visualizzare in slide show