Tivoli: domani in Piazza Garibaldi l’Archeomercato con Slow Beans1 min di lettura

243

All’Archeomercato di Tivoli arriva Slow Beans   All’Archeomercato della Terra di Slow Food Tivoli e Valle dell’Aniene arriva il Banco Slow Beans che difende, custodisce e diffonde la biodiversità leguminosa coltivata. La prima, la terza e la quarta domenica e il secondo sabato del mese a piazza Garibaldi Tivoli. La biodiversità è un’assicurazione sulla nostra vita e quella del Pianeta. Slow Beans – la Comunità leguminosa – è una rete socievole e solidale di produttori di legumi che si riconoscono in un Manifesto di valori e intenti.

I produttori di legumi raccontano: “siamo consapevoli del suo intrinseco valore, e vogliamo testimoniare il piacere di gusti diversi, legati alle culture gastronomiche che ruotano intorno ai legumi legati ai territori: coltiviamo relazioni e saperi, non semplici proteine vegetali ingredienti di prodotti altamente elaborati lontani dai sapori originari!”. Nel nostro territorio i legumi partecipanti a questa selezione sono la Fagiolina di Arsoli e Fagiolone di Vallepietra, dal reatino la Lenticchia di Rascino Perché proprio i legumi?

Perché i legumi, trascurati nei decenni del boom economico in quanto “cibo povero”, sono ora al contrario riconosciuti come elemento imprescindibile in una dieta che aiuti a vivere a lungo e in salute: ricchi di antiossidanti e fibre, privi di colesterolo, aiutano a prevenire malattie cardiovascolari e diabete. Perché una dieta ricca di legumi fa bene all’ambiente: richiede poca superficie coltivata, e quella poca la migliora grazie a radici che ospitano in simbiosi dei rizobi capaci di trasformare l’azoto dell’aria in concime. D L’Officina degli Orti inizierà anche la semina dei molteplici legumi. Venite per scoprire come coltivare un Orto domestico con i propri figli.