Tivoli, emorragia in maggioranza, fuori la Osimani ma Tommasi diventa vicesindaco1 min di lettura

1665

La maggioranza continua a perdere pezzi. Nuova defezione tra i consiglieri comunali che hanno in mano le sorti del governo cittadino. Stavolta a sbattere la porta è Erika Osimani, eletta nella lista civica di Amore per Tivoli, che nel terzo appuntamento con il consiglio comunale convocato martedì, ha deciso di lasciare capra e cavoli. Chiara la posizione della candidata alla ultime elezioni regionali per La Destra, che ha bollato l’attività politica dell’amministrazione Gallotti come “inconcludente e dannosa per la città”, ritenendo per questo impossibile continuare a sostenere il governo cittadino. A mancare, sottolinea Osimani, “un dialogo serio e costruttivo” che l’ha portata fuori dagli scranni dei sostenitori di Gallotti. I numeri, già pochi dopo le defezioni dei consiglieri di Alleanza per Tivoli, scendono vertiginosamente mentre l’opposizione ha presentato una mozione di sfiducia con 13 firme a corredo. Con l’ultimo addio si apre anche un problema in giunta: la lista della Osimani, che ha perso dal 2010 due consiglieri su tre, era rappresentata da Vincenzo Tropiano, assessore al Turismo e Attività Produttive, rimasto nell’esecutivo assieme a Giorgio Tommasi, Sport da pochi giorni anche vice sindaco, e Federico Lazzaro, Ambiente e Urbanistica. Quale sarà il suo destino?

Testo da visualizzare in slide show