Tivoli festeggia la Lazio dello scudetto

197

Il 12 maggio del 1974 a Roma fa caldo. Per la città i seggi elettorali sono pronti a ricevere gli italiani chiamati a esprimersi sull’abolizione della legge Fortuna – Baslini che avrebbe permesso il divorzio. La Lazio di Tommaso Maestrelli, dopo due anni di intensa salita – partita dalla Serie B e passata attraverso contraddizioni e morti premature nel contesto sociale caratterizzato dalla violenza politica degli anni ’70 – si appresta a vivere una domenica unica. Quel pomeriggio infatti i biancoazzurri raggiungono il loro il primo tricolore della storia del club.Dopo i successi e le migliaia di persone che l’hanno già vista nelle precedenti tappe, è Tivoli la prossima città destinata ad ospitare la mostra itinerante creata per festeggiare il primo scudetto della Lazio. I colori biancocelesti dalle ore 11.00 fino alle 18.00  sabato 23 e domenica 24 marzo sventoleranno nel cielo della Superba, sulle Scuderie Estensi, grazie all’iniziativa «Meravigliosa – La Lazio più bella di sempre», che celebra il 50esimo anniversario dal mitico scudetto del 1974, conquistato da una squadra di folli, banditi ed eroi, divisi nello spogliatoio ma compatti in campo.

 

 

 

La manifestazione, realizzata con il patrocinio della Regione Lazio, del Comune di Roma -Assessorato ai grandi eventi, sport, turismo e moda, Comune di Tivoli e la stessa Società Sportiva Lazio, sarà una due giorni ricca di memorabilia, racconti, voci narranti appartenenti al mondo biancazzurro, proiezioni di video inediti e presentazioni di libri. Momenti emozionanti che rievocano il glorioso passato della squadra che più è rimasta nell’immaginario collettivo per aver fatto l’impresa: aver portato il primo scudetto in casa biancoceleste. Una sezione particolare riguarderà tutte le giornate di quel campionato ricordate dai ritagli di giornali e dai cimeli delle squadre avversarie che l’hanno affrontata, illustrando il girone di andata e di ritorno per raccontare la storia della S.S. Lazio coinvolgendo anche tutte le altre società di calcio. Moltissimi ex calciatori e i loro familiari, tutto il week-end, condivideranno la gioia dei tifosi, mentre l’aquila Olimpia con il suo falconiere, Juan Bernabè, è prevista per la giornata di domenica. Un focus speciale sarà dedicato alla Lazialità tiburtina, ai grandi laziali della città, figure iconiche che hanno fatto la storia all’ombra della Rocca Pia, e a coloro che, ieri come oggi, hanno voluto mantenere vivo il tifo attraverso i club. L’evento, che ha già fatto tappa a Fiumicino, mentre svolgerà poi a Vico nel Lazio (16-17 marzo), a Latina (20-21 aprile), a Rieti (4-5 maggio) e infine a Roma, l’11 e 12 maggio.