Tivoli, il sindaco nomina una giunta di emergenza con De Montis al Bilancio1 min di lettura

1274

Se prima erano solo in tre a stare in giunta adesso sono in quattro. Dopo l’elezione di papa Francesco anche la Città dell’Arte ha avuto la prima sua fumata bianca. Ad arrivare sulla sedia che un tempo era occupata da Giorgio Strafonda stavolta è una donna: si tratta di Francesca De Montis che da ieri si occupa di Bilancio e Società partecipate. In quota al Popolo della Libertà è legata direttamente alla consigliera Laura Cartaginese. Subito l’esecutivo si è riunito per votare alcuni atti urgenti, tra cui diversi contenziosi. Resta da chiarire cosa succederà negli altri settori rimasti senza guida, ovvero i tre che dovrebbero andare ad Alleanza per Tivoli, ad oggi fuori dalla maggioranza, Lavori Pubblici, Servizi Sociali e Cultura, e il Personale di Fratelli d’Italia. Quello che manca però è proprio il numero di consiglieri sufficienti per portare a casa qualcosa. Con la defezione di Erika Osimani i numeri sono scesi vertiginosamente a sette, se consideriamo l’unica compagine fino a questo momento rappresentata nell’esecutivo, ovvero quella del partito di Alfano. Anche l’ipotesi di un “governissimo” con il Pd e transfughi di altri partiti e liste civiche sembra essere tramontata, vista la presentazione da parte di quasi tutta l’opposizione di una mozione di sfiducia con 13 firme. Il futuro è più che mai incerto.

Il nuovo assessore Francesca De Montis con il sindaco Sandro Gallotti

Testo da visualizzare in slide show

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.