Tivoli in campo domenica all’Olindo Galli diretta canale Youtube

430

Torna il calcio d’Eccellenza. Si esce fuori dal tunnel dello stop e domenica si torna a giocare. Ranghi ridotti, ma con una grande voglia di rivedere il campo di calcio e l’agonismo di una partita da tre punti. Tre i gironi, con gare di sola andata, formati ognuno da 11 squadre. Dieci giornate e play off finali per designare, tra le vincenti, le due squadre che accederanno alla Serie D della prossima stagione. Si inizia l’11 aprile (con un anticipo al sabato per consentire la diretta web sul profilo social Facebook del Comitato Regionale Lazio). Si termina il 13 giugno, con la terza gara dei play off.

LA RIPARTENZA dell’Eccellenza è stata resa possibile dal riconoscimento della massima categoria regionale come “preminente interesse nazionale”. Non dimentichiamoci, infatti, che durante il normale svolgimento di una stagione, l’Eccellenza porta la seconda classificata del campionato e la vincente della Coppa Italia di categoria a confrontarsi con altre formazioni di altre regioni. Un interesse quindi giustificato dai fatti. “E’ una ripartenza parziale che speriamo possa essere il primo passo per la ripresa totale delle attività”, dichiara il presidente del Cr Lazio, Melchiorre Zarelli. Certo, il protocollo per combattere l’emergenza sanitaria richiede alle società ulteriori investimenti ma la volontà di combattere contro questo Covid 19 permette ai club di trovare la forza per superare qualsiasi ostacolo.

NESSUNA RETROCCESIONE prevista, si scende in campo per la gloria della Serie D da conquistare e contro il Coronavirus. NEL GIRONE C c’è la Tivoli Calcio 1919. “La nostra è una squadra importante con giovani molto interessanti – dichiara il capitano amarantoblù, Daniele Scotto Di Clemente -. In queste poche giornate può accadere di tutto, ma noi siamo pronti e penso che ci giocheremo il primato con il Sora, l’Anagni e la W3 Roma Team. Subito alla prima giornata ci troviamo di fronte una squadra esperta come il Città di Paliano del fortissimo attaccante Fazi. Scenderemo in campo per i nostri tifosi e per la città, per dare ai tiburtini un sorriso dopo mesi difficili”.

LA TIVOLI CALCIO 1919 è forte e solida, in panchina il patron Serafino Caucci ha scelto Fabio Lucidi, un allenatore già capace di grandi imprese. “Cosa penso di Lucidi? Sono stato un suo giocatore per quattro anni al Serpentara Bellegra Olevano e con lui ho vinto due campionati, uno di Promozione e uno di Eccellenza. Qui alla Tivoli si respira aria di professionismo”. Non resta che scendere in campo, finalmente. Danilo D’Amico