Tivoli: oggi un nuovo positivo al Covid 19, dopo 6 giorni di stabilità2 min di lettura

57

Dopo sei giorni senza nuovi contagi da Covid-19 nel territorio tiburtino, oggi la Asl Roma 5 comunica un nuovo positivo, facendo salire a 42 il totale delle persone che hanno contratto il nuovo Coronavirus dall’inizio dell’emergenza. Cinque, purtroppo, i tiburtini deceduti, quasi tutti anziani con gravi patologie pregresse.

Risulta, però, oggi anche una nuova persona guarita: sale così a 31 il numero di coloro che hanno superato la malattia a Tivoli e scende a sei quello degli attuali positivi.

Per quanto riguarda le quarantene, sono complessivamente cinque, di cui quattro le persone in autoisolamento (coloro che si sono posti in autoisolamento o perché sono rientrati da un viaggio in un Paese estero, o perché ritengono di essere stati a contatto con qualcuno poi risultato positivo al nuovo Coronavirus e che spontaneamente comunicano alla Asl la loro condizione) e una in quarantena fiduciaria domiciliare.

Ci rincuora da un lato vedere che il numero delle persone in quarantena si avvicina sempre di più allo zero”, commenta il sindaco Giuseppe Proietti,ma nello stesso tempo dobbiamo constatare che oggi, dopo diversi giorni di stabilità, torna invece a salire il numero dei positivi, seppur di una sola persona. Questo dimostra che il virus circola ancora e che l’epidemia è attiva, nonostante abbia rallentato la sua corsa proprio grazie al grande sforzo fatto da tutti noi cittadini: abbiamo rispettato le disposizioni anti covid-19, siamo rimasti in casa, abbiamo evitato di frequentare amici e parenti, abbiamo fermato le nostre attività produttive e lavorative per fermare il contagio. Ma ora occorre uno sforzo aggiuntivo per non vanificare la fatica del lungo lockdown: per questo mi appello al senso di responsabilità di ciascun tiburtino, occorre evitare i raggruppamenti nei parchi come nelle strade e nelle piazze, mantenere la dista con le altre persone, curare molto attentamente l’igiene delle mani e degli ambienti di vita e di lavoro e indossare con accuratezza la mascherina”.