Tivoli: polemiche sul regolamento di Polizia Urbana. Petizione on line del Partito Democratico2 min di lettura

183
Modificato l'articolo 5 che vieta raccogliere l'elemosina che causano disturbo ai passanti

Nel consiglio comunale di Tivoli del 23 ottobre la maggioranza ha approvato il nuovo regolamento di Polizia Locale che recita “Per la tutela del Pubblico Decoro è vietato: “raccogliere questue ed elemosinare per qualsiasi motivo causando disturbo ai passanti”. Dopo la ferrea opposizione in consiglio comunale , si è scatenata sui social un dibattito tra favorevole e contrari. Riportiamo le due posizioni antagoniste.

La posizione del PD dalle parole di Marco Vincenzi

“Il Sindaco di una città dovrebbe essere il Sindaco di tutti in questo caso non è il mio. Oggi nel Consiglio Comunale di Tivoli il Sindaco con la sua maggioranza ha approvato l’introduzione del DIVIETO DI ELEMOSINA. Vietare l’elemosina, punendola con una sanzione amministrativa fino a 500 euro, è un atto di crudeltà inaccettabile. Mi vergogno del Sindaco di Tivoli che si vanta spesso di essere un elettore di centro sinistra. Il Sindaco di Tivoli, Giuseppe Proietti, che annovera una carriera ultradecennale di alto dirigente del Mibact, si è reso protagonista di una decisione disumana. Faccio un appello affinchè le donne e gli uomini che hanno a cuore i valori profondi della solidarietà si ribellino con tutte le iniziative previste dalla nostra legislazione affinchè questa norma del Comune di Tivoli sia cancellata”.

Il sindaco Proietti

“Non è vero, come dalle proprie pagine Facebook urlano il Partito democratico regionale e quello tiburtino, che il sindaco di Tivoli e l’amministrazione comunale, approvando il nuovo regolamento di polizia urbana, vietino l’elemosina. Il Partito democratico di Tivoli e il consigliere regionale Marco Vincenzi dicono cose non vere. Con il regolamento approvato ieri in Consiglio comunale è, invece, vietato raccogliere elemosine che causano disturbo ai passanti, ciò significa, per i meno attenti, che la fattispecie rilevante è unicamente l’elemosina effettuata con modalità moleste, ciò in piena conformità a quanto previsto dall’art. 669 bis del codice penale”.

La petizione

Dopo le svariate rimostranze che il regolamento ha suscitato  il Partito democratico lancia una petizione sulla piattaforma Change