Tivoli, striscioni fuori dalle scuole per far partire la raccolta differenziata

1455

Subito la raccolta differenziata porta a porta. I cittadini del comune di Tivoli tornano a chiedere una soluzione dopo l’emergenza rifiuti che ha riguardato la città nei mesi scorsi. A soffrire maggiormente della spazzatura rimasta a languire ai lati delle strade per giorni sono state le periferie, che oggi chiedono a gran voce l’avvio del sistema di smaltimento dell’immondizia già avviato dalle vicine Guidonia Montecelio e Castel Madama. Ad intervenire sono anche gli istituto scolastici, come quello di Campolimpido, che nei giorno scorsi ha appeso fuori dai cancelli delle elementari del quartiere uno striscione eloquente: “Basta rifiuti per strada. Raccolta porta a porta”. In realtà il progetto dovrebbe essere operativo già da gennaio del prossimo anno, come ha dichiarato il commissario prefettizio, Alessandra de’ Notaristefani di Vastogirardi.

Testo da visualizzare in slide show