Tivoli: unioni civili: si apre il dibattito. La proposta arriverà in consiglio comunale2 min di lettura

1203

#NLTivoli #NLPolitica #unionicivili – Sel e Pd in campo per le unioni civili, dalla sinistra tiburtina parte la battaglia sul tema dei diritti civili.
Prima da Sinistra Ecologia e Libertà, pochi giorni fa, era arrivata la proposta di aprire “un dibattito pubblico che coinvolga le forze politiche, sociali, civiche, il mondo dell’associazionismo e le Istituzioni locali sul tema dei diritti civili. L’obiettivo è quello di lavorare insieme all’elaborazione di una Delibera sul riconoscimento e l’istituzione di un Registro delle unioni civili da parte del Comune di Tivoli. Sinistra Ecologia e Libertà intende farsi promotrice di questa iniziativa partendo dal presupposto che la traduzione in atti amministrativi di diritti che riguardano le persone e il loro modo di sentire l’esistenza sia un atto doveroso al fine di rendere la nostra società più giusta e solidale, in poche parole, migliore”.
Proposta subito raccolta dal Partito Democratico che sta per presentare una delibera consiliare per l’istituzione del regolamento per il riconoscimento delle Unioni civili. “Formalizzeremo la proposta già domani nel corso della commissione consiliare competente -spiegano in una nota congiunta il capogruppo Pd Manuela Chioccia e il segretario Alessandro Fontana – e potremo verificare in quella sede, la reale attenzione e sensibilità del sindaco e della maggioranza, su una questione centrale come la difesa e la tutela dei diritti civili. Sarebbe una straordinaria prova di maturità istituzionale, di impegno concreto a contrastare ogni forma di discriminazione e di limitazione alla libertà dei cittadini come prevede la nostra Costituzione, senza dimenticare che sarebbe il primo comune della provincia di Roma dove si realizzerebbe questo importante risultato e uno dei pochi in Italia”.

“Come Giovani Democratici – ha aggiunto Daniele Mezzaroma, segretario dei Giovani democratici di Tivoli – abbiamo sempre avuto a cuore il tema delle unioni civili, non solo perché si tratta di una questione di civiltà, vicina agli ideali e ai valori del nostro partito, ma perché crediamo fermamente che sia una profonda ingiustizia ogni forma di discriminazione alla libertà di amore. Per questo i Giovani Democratici di Tivoli, da tempo hanno iniziato a studiare e approfondire il tema delle unioni civili, andando a confrontare i regolamenti dei comuni in cui era già stata approvata e confrontandoci con la comunità LGBT tiburtina. C’è bisogno di tenere sempre accesa la fiamma dei diritti civili”.

Testo da visualizzare in slide show