Un milione di euro di lavori tra le proteste, Napoleoni “E’ fumo negli occhi”1 min di lettura

1955

#NLPolitica #Tivoli – Nuovi lavori tra le polemiche, la decisione dell’Amministrazione di investire 1 milione di euro per dieci interventi (Tutti i lavori previsti dal Comune) è stata accolta con scetticismo dall’opposizione. Sulla vicenda è intervenuto Andrea Napoleoni, Progetto Tivoli e già presidente del consiglio comunale dimessosi in contrasto con la maggioranza. “E’ fumo negli occhi” ha commentato in un post in cui ha sollevato obiezioni su ognuno dei dieci interventi.

Tra le opere criticate c’è la spesa di 150 mila euro per sistemare la sede dell’archivio storico, un fabbricato restaurato pochi anni e mai entrato in funzione. “Sono stati già spesi 860 mila euro e c’è ancora l’umidità nei locali. Un’Amministrazione seria avrebbe inviato tutti gli atti alla corte dei conti. Scellerato investire soldi per tenere un patrimonio librario unico al mondo dentro uno scantinato”.

Sulla sicurezza del tratto stradale della via Tiburtina nel tratto urbano (tra la Trelleborg e Ponte Lucano) “A Villa Adriana ci sono strade buie, senza marciapiede, con incroci pericolosissimi o senza segnaletica. Si spendono 193 mila euro per un marciapiede sulla Tiburtina”.

Per la rimozione dell’amianto dalla Cartiera Amicucci (quella crollata di piazza Domenico Tani): “Altri soldi buttati che non risolveranno il problema dell’amianto nella cartiera e soprattutto senza avere idea di che cosa fare con quell’immobile”.  Sulla realizzazione della scala di emergenza a Rosmini “Sono due anni che il Centro rischia di chiudere per l’assenza di questa scala, qualcuno si è svegliato”.

Andrea Napoleoni al momento dell’insediamento alla guida del Consiglio Comunale

Testo da visualizzare in slide show