Una colletta per pagare il ricorso al Tar contro il Tmb, i cittadini si organizzano2 min di lettura

1245

#NLCronaca #GuidoniaMontecelio #rifiutizero – Continua la battaglia contro l’impianto Tmb in via di autorizzazione accanto alla discarica dell’Inviolata. Mentre l’iter è stato momentaneamente sospeso dalla Regione, in attesa di alcuni chiarimenti, i cittadini si rimboccano le maniche, o meglio nello specifico a “mettersi le mani in tasca” e continuano a lavorare per fermare il nuovo impianto.

Le associazioni continuano a cercare fondi per presentare il ricorso al Tar, e visto l’elevato costo che si devono sostenere per ricorrere al Tribunale Amministrativo continuano le raccolte fondi.

Dal Comitato Cittadini Marco Simone è partito un nuovo appello: “Una ditta che produce materassi ci offre 500 euro per una dimostrazione, servono 25 coppie dai 35 anni in su. Chi è disponibile ci contatti”.

I RESIDENTI

“Probabilmente – spiegano dal Comitato Cittadini Marco Simone – avrete letto che le associazioni aderenti al CRA, incluso il Comitato Cittadini Marco Simone, intendono procedere legalmente per bloccare il rinnovo dell’AIA concesso della Regione Lazio per l’impianto TMB all’Inviolata. Ci assisterà lo stesso avvocato che ci ha permesso di vincere il precedente ricorso, un’esperta di temi ambientali”.

“Sebbene la conferenza dei servizi sia stata sospesa non è così per i tempi legali previsti per ricorrere al TAR, quindi il tempo è poco, ma i ricorsi costano molto per questo chiediamo ai cittadini di Guidonia di aiutarci, anche poco per questa causa è tanto”.

“Un’altro modo che ci permetterà di ragranellare fino a 500 euro, se siamo bravi, è di assistere ad una presentazione di una ditta che produce e vende materassi che ha scelto questo canale per fare pubblicità.

Servono 25 coppie dai 35 anni in su disponibili a dare un’ora e mezza di tempo l’8 ottobre alle 21 per ascoltare questa presentazione alla parrocchia di Guidonia che si trova alle spalle del comune. Assicuriamo che non c’è obbligo di acquisto nè di dare nominativi quindi non sarete disturbati dall’azienda in seguito. Abbiamo già sperimentato la serietà di questa azienda e l’assegno lo consegnano a fine serata.

Ci stiamo organizzando anche per gestire eventuali bambini. Per ogni chiarimento scriveteci, guardate il nostro blog o il sito www.aniene.net dove troverete molto materiale sul tema”.

LA CONFERENZA BLOCCATA

“In estrema sintesi e senza entrare in lunghi dettagli (che per chi volesse siamo sempre disponibili a fornire) la conferenza dei servizi relativa all’AIA è stata sospesa sia perchè il Ministero dei Beni Culturali per l’ennesima volta, in sintonia con le associazioni, dichiara che l’iter di rilascio delle autorizzazioni per il TMB è viziato dall’inizio mancando un loro parere vincolante ed indispensabile, che non è stato richiesto, sia per il progetto dello stesso Ministero di ampliamento dell’area sottoposta a vincolo paesaggistico di altri 1500 ettari nell’area nel territorio di Guidonia che includerebbe sia l’area della discarica che del TMB.

Il TMB per Cerroni vale 50 milioni di Euro… potete immaginare gli interessi che orbitano intorno”.

Testo da visualizzare in slide show