Vaccinazioni, superate le 500mila somministrazioni

69
blank

Nato dalla collaborazione tra Assessorato alla Salute della Regione Lazio, ASL Roma5, e Valmontone Outlet, è stato inaugurato il 13 aprile 2021 il primo Drive-In Vaccinale della Regione Lazio: la struttura (probabilmente il drive-in vaccinale più grande di Europa) è diventata operativa il 24 aprile.

Il 7 maggio è stato attivato l’impianto di illuminazione che ha consentito di operare in notturno, prima per la partecipazione nei giorni 15/16 maggio al primo “open night” previsto dall’Assessorato alla Salute della Regione Lazio, poi a regime.

Il 10 giugno 2021, con l’avanzare della stagione estiva, si è provveduto alla copertura dell’Area di Stazionamento dove gli utenti attendono, sempre in auto, in osservazione.

I progettisti, nell’ispirarsi al modello di Denver, in Colorado (un Drive-in in grado, appunto, di vaccinare migliaia di persone al giorno) avevano pensato ad una struttura in grado di erogare “almeno 2.000 vaccini al giorno”.

blank

Inizialmente individuato quale Hub regionale – insieme a La Vela di Tor Vergata – per la somministrazione del vaccino a vettore virale Janssen di J&J, dalla seconda metà di maggio il centro propone un’offerta standard di oltre 2500 vaccini/die Pfizer (tra prime e seconde dosi), in aggiunta alle iniziali 1.000 slot quotidiane Janssen.

Da tale periodo vengono stabilmente effettuate mediamente circa 3 mila somministrazioni quotidiane, nella fascia oraria 8:00 – 22:00.

Il drive-in è altresì dotato di una area dedicata alla somministrazione del vaccino a mRNA Moderna, per l’utenza portatrice di condizioni di fragilità, nonché per l’utenza under 60 che, avendo ricevuto la prima dose del vaccino Vazzevria (precedentemente AstraZeneca), opti per la seconda somministrazione “eterologa”.

Dal 26 luglio, in ultimo, partirà una ulteriore linea vaccinale dedicata alla somministrazione del vaccino Moderna aperta ad oltre 400 prenotazioni/die, trasformando l’Hub in questione in uno dei pochi punti vaccinali caratterizzato da una offerta completa di tutti i prodotti vaccinali attualmente autorizzati in Italia.

La struttura, nella quale la Direzione della ASL Roma 5 e la Regione Lazio hanno creduto sin dall’inizio della progettazione, ha rappresentato, con le circa 135.000 somministrazioni fin qui effettuate, uno dei principali punti di riferimento per l’utenza non solo della ASL Roma 5, ma di tutta la Regione, con particolare riguardo, oltre che alla popolazione di Roma Capitale, alle aree della provincia di Frosinone e Latina.

La realizzazione del Drive-In Vaccinale è stata resa possibile anche grazie all’offerta, a titolo gratuito, di un’ampia area di parcheggio di 20.000 mq (annessa al Valmontone Outlet), da parte delle società DWS(proprietaria della struttura) e Promos (gestori), che hanno provveduto anche ad alcune spese relative agli allestimenti.

La modalità Drive-In consente, rispetto alla modalità Walk-In, una maggiore rapidità nell’afflusso e nel deflusso degli utenti e, in generale, delle operazioni vaccinali, traducendosi in numeri molto più elevati a parità di risorse impiegate e di sicurezza per utenti e operatori.

«Fortemente voluta dall’Assessore, Alessio D’Amato», spiega il Dott. Giorgio Giulio Santonocito, Direttore Generale della ASL Roma5, «utilizza uno schema profondamente innovativo che ruota intorno all’idea forte di “Isola Vaccinale”, una micro struttura composta da un container ricoperto da una tensostruttura dove due infermieri provvedono alla vaccinazione simultanea dei passeggeri di quattro auto; originariamente erano previste 7 “Isole Vaccinali”, 28 auto per volta, oltre 280 somministrazioni all’ora; se ne è aggiunta, poco dopo l’apertura, una ulteriore, che ha portato a 8 il numero complessivo di Isole Vaccinali, 32 auto, in contemporanea».

Il Drive-in si avvale di un sofisticato software che controlla la effettiva prenotazione e la corretta compilazione della modulistica e gestisce lo smistamento alle isole degli utenti ai quali, alla fine del percorso vaccinale arriva, sul cellulare un SMS che avvisa che è finito il tempo di osservazione e si può lasciare la struttura.

Le auto vengono seguite in tutti i loro spostamenti da personale “flussista”, fino al “Punto di osservazione” dove le condizioni degli utenti, che non scendono mai dalle auto, sono attentamente monitorate da personale sanitario della ASLRoma5.

È operativa, in ultimo, una struttura medicalizzata per l’accoglienza di pazienti che presentino reazioni critiche, che saranno aiutati a raggiungere il “Padiglione medicalizzato” da personale sanitario.

Dall’accettazione al check-out senza mai scendere dall’auto e in grande sicurezza, in meno di 25 minuti, il progetto del grande Drive-In Vaccinale di Valmontone continua a funzionare e continuerà a vaccinare fino alla fine della campagna vaccinale che sarà decretato dall’Assessorato. “Intanto la nostra ASL”, conclude il Direttore Santonocito, “ha superato le 500 mila somministrazioni (di cui ben 135 mila al Drive-in Valmontone), mentre gli utenti già vaccinati sono già 235 mila”.

blank