Villa Gregoriana: cade nel vuoto il cane di una non vedente1 min di lettura

1671

Cade per 20 metri nel vuoto a Villa Gregoriana, salvato dai vigili del fuoco il cane di una donna cieca.

Il piccolo jak russel, Floppy il suo nome, prima di ferragosto è caduto dalla radura di Ponte Lupo. Sul posto polizia e vigili del fuoco che – prontamente avvisati dal personale della Villa -, dopo una ricerca durata quattro ore, hanno ritrovato la bestiolina impaurita ma ferita solo lievemente ad una zampa. La sua padrona ha atteso in lacrime per tutto il tempo.
Il cagnetto, quando erano passate da poco le 16, era stato sciolto dalla sua padrona insieme a Kendra, un’altra cucciola di jak russel. I due cani stavano bevendo quando Floppy deve aver fiutato “qualcosa di interessante” e di corsa si è diretto verso lo strapiombo, cadendo così nel vuoto. Sotto alla radura di Ponte Lupo, però, c’è l’inghiottitoio della Grotta delle Sirene, una voragine ben più profonda. Il timore, quindi, era che il cane potesse essere caduto lì.
Sul posto sono subito intervenuti agenti e pompieri. Sei vigili del fuoco e due poliziotti si sono calati insieme a un giardiniere della Villa, esperto alpinista, ma dopo quattro ore di ricerca stavano perdendo ogni speranza di ritrovarlo. A quel punto un vigile lo ha individuato e l’ha raggiunto, a pochi centimetri dall’inghiottitoio della Grotta delle Sirene. Se fosse caduto nella voragine non sarebbe sopravvissuto. Il piccolo Floppy, invece, se l’è cavata solo con un piccolo graffio sulla zampa e con la coda bagnata. Tanto spavento, invece, per la sua proprietaria.

Testo da visualizzare in slide show