Vincenzi (Pd): rilancio della Regione tra cultura e sviluppo economico

495

“In questi giorni il Consiglio ha approvato importanti e diversi provvedimenti che hanno tutti l’obiettivo di preparare il rilancio di tutti gli aspetti della vita nella Regione Lazio, siano essi produttivi, economici, sociali o culturali. Affinche’ quando finalmente usciremo da questa profonda crisi in cui ci ha gettato la pandemia da Covid-19, i nostri Comuni e i nostri cittadini siano nelle condizioni migliori per riprendere la strada dello sviluppo avviata negli anni passati”. Cosi’ in una nota Marco Vincenzi, presidente del gruppo del PD in Consiglio regionale del Lazio.

“In questa ottica va letta l’approvazione oggi di due leggi diverse, ma ugualmente importanti, che puntano alla valorizzazione dei nostri territori in termini di cultura e di sviluppo economico. Il primo provvedimento, le ‘Disposizioni per la valorizzazione promozione e diffusione della street art’, vuole proporre la valorizzazione e il riconoscimento di questa ‘arte urbana’ che diventa anche strumento per recuperare, riqualificare e valorizzare socialmente e culturalmente quei luoghi e quei beni delle citta’, periferici o extra urbani, che spesso vengono abbandonati all’incuria e al degrado. E lo fa sia attraverso uno stanziamento di 500mila euro per contributi finalizzati alla realizzazione di opere; sia con la creazione, da parte dei Comuni, di un elenco di beni, spazi e muri disponibili da destinare a interventi di street art; con la realizzazione di un catalogo digitale e attraverso il premio ‘Lazio Street Art'”, prosegue Vincenzi.

“Un altro provvedimento importante e’ stata la nuova Legge sulla ‘Disciplina del sistema fieristico regionale’, che riordina e attualizza la disciplina del settore, stanziando 2 milioni di euro per il biennio 2021/22 e puntando a rilanciare l’attivita’ fieristica, le sue attivita’ strumentali e le infrastrutture ad essa destinate. Uno strumento nuovo e innovativo della Regione Lazio per lo sviluppo delle attivita’ economiche e produttive, di ricerca e di innovazione e che vuole puntare su turismo di alta gamma, congressi e fiere regionali, nazionali e internazionali, sostenendo al contempo piccole e medie imprese nella loro spinta all’internazionalizzazione, alla ricerca di nuovi mercati. Un’occasione davvero importante per il rilancio dell’intero tessuto produttivo del territorio regionale”, conclude Vincenzi.