Vincenzi: un percorso per arrivare ad approvare una legge regionale per la parità retributiva tra i sessi1 min di lettura

186

“Un Paese davvero civile è un Paese dove uomini e donne hanno gli stessi diritti e le stesse opportunità, anche dal punto di vista economico e salariale. È una questione di giustizia e allo stesso tempo un’importante fattore di sviluppo per una Comunità che voglia crescere sana, sostenibile e solidale. Per questo sostengo convintamente la proposta di legge n. 182, la cui prima firmataria è la collega Eleonora Mattia, concernente ‘Disposizioni per la promozione della parità retributiva tra i sessi, il sostegno dell’occupazione e dell’imprenditoria femminile di qualità, nonchè per la valorizzazione delle competenze delle donne’, approvata oggi in Commissione Lavoro”, così in una nota Marco Vincenzi, presidente del gruppo del PD in Consiglio regionale del Lazio.

“Una legge necessaria e urgente per cercare di colmare quel gap tra lavoratrici e lavoratori divenuto ancora più intollerabile con la pandemia da Covid-19, durante la quale, nel Lazio, le donne hanno rappresentato il 70% di coloro che hanno perso il lavoro a causa delle varie restrizioni imposte per il contenimento del contagio”, continua Vincenzi. “Non possiamo più non affrontare un tema così importante, che tiene bloccate tante energie femminili, tante competenze, tante opportunità, senza le quali nessun modello di sviluppo per le nostre Comunità, nessuna ripresa per i nostri territori, nessun processo di guarigione per l’Italia sarà mai possibile.