Vivaro Romano: denunciati due fratelli per esercizio arbitrario delle proprie ragioni1 min di lettura

177

I Carabinieri della Stazione di Vallinfreda hanno denunciato in stato di libertà due fratelli di 48 e 54 anni, già noti per i loro precedenti, per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e appropriazione indebita in concorso.

I Carabinieri, dopo aver ricevuto una richiesta di intervento al 112 da parte di una coppia, entrambi disoccupati, constatavano che i due marito e moglie, nel rientrare a casa, erano stati sfrattati e privati dei propri beni e che al loro posto era presente un nuovo inquilino.

I successivi accertamenti effettuati dai militari hanno consentito di ricostruire i dettagli della vicenda. L’abitazione in questione era stata ceduta, in ragione di un comodato d’uso ai due coniugi. Successivamente i proprietari dell’immobile, al diniego degli occupanti di voler ricorrere al bonus affitto del reddito di cittadinanza, arbitrariamente si sono impossessati dei loro beni facendo inoltre occupare l’appartamento da una terza persona indigente.

Le successive perquisizioni, delegate della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, effettuate presso diverse pertinenze dei due denunciati, hanno consentito di rinvenire e restituire la quasi totalità degli oggetti e dei ricordi di una intera vita agli aventi diritto.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.