Assessore Russo aggredito: “Lo perdono. Massimo impegno contro la violenza. Sì a centro antiviolenza in immobile confiscato”

151
a destra Davide Russo accanto al sindaco Barbet

Assessore Russo aggredito: “Lo perdono. Massimo impegno contro la violenza. Sì a centro antiviolenza in immobile confiscato”. Dopo la notizia delle dimissioni del vicesindaco Paolo Aprile, arriva in Consiglio anche la notizia dell’aggressione subita dall’Assessore Russo che ha poi ringraziato tutti i consiglieri per l’appoggio e la vicinanza e si rivolge all’aggressore, che era ubriaco, e annuncia di non voler sporgere denuncia. In risposta la consigliera De Dominicis (PD) lo invita a ripensarci “Come istituzione dobbiamo denunciare. Questa volta è andata bene ma la prossima? Se invitiamo tutte le donne a denunciare dobbiamo farlo anche noi come istituzione. La invito a ripensarci”. Da lì l’annuncio di Davide Russo: “Se al mio posto ci fosse stata una donna? Cosa farà quest’uomo a casa? Dobbiamo lavorare tutti insieme affinché dopo l’approvazione del regolamento sui beni confiscati alla criminalità un immobile sia destinato a centro antiviolenza”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here